Misiunea Liberă

Isus Hristos este acelaşi ieri, azi şi în veci. Evrei 13:8

Limba:

RIASSUNTO RIUNIONI KREFELD - Novembre 2006 / Ewald Frank

Limba: italiană

Alte limbi




Cari fratelli e sorelle in Cristo, vi saluto dal Centro Missionario in Krefeld, Germania. Come facciamo ogni mese, noi guardiamo indietro ad un fine settimana di riunioni speciali. Erano presenti fratelli, sorelle e amici da tutta l’Europa e da diversi paesi oltreoceano. Siamo riconoscenti a Dio per questa opportunità di condividere la Sua preziosa Parola con gli abitanti della terra. La Parola, il vero Vangelo di Gesù Cristo deve essere predicato ad ogni nazione, e dopo verrà la fine. Ancora noi comprendiamo che questa è un’epoca profetica, e Dio ha mandato il Suo servitore e profeta come promesso nell’Antico Testamento in Malachia 4, e confermato nel Nuovo Testamento in Matteo 17:11; Marco 9 verso 12. E di nuovo dobbiamo dire, soltanto quelli che hanno orecchio da udire riceveranno quello che lo Spirito dice alle chiese. Noi dobbiamo enfatizzare quello che il Signore ha detto in Matteo cap. 13: «Avete compreso tutte queste cose?» Persino se il Signore parla molto chiaramente, c’è bisogno della rivelazione divina per avere l’esatta comprensione della Parola di Dio, e dell’adempimento delle promesse date nella Parola di Dio.

Poiché noi viviamo così vicini al ritorno di Cristo, dobbiamo essere riportati indietro nella volontà di Dio secondo la Parola di Dio. Il modello originale della Bibbia sin dal principio, deve essere proprio ora il fondamento di quello che noi crediamo e pratichiamo. In Matteo 26:39, il nostro Signore pregò: «non come voglio io, ma come tu vuoi». In Marco 14:36, «non quello che io voglio, ma quello che tu vuoi.» Andate in Luca 22, verso 42, e di nuovo, come abbiamo cercato di dire in passato, non si tratta di fare qualcosa, ma di fare la volontà di Dio secondo la Parola di Dio.

Giovanni il Battista era un profeta promesso, e perciò il suo ministero era nella volontà di Dio. Gesù Cristo era il Salvatore promesso, e perciò dalla Sua nascita fino alla Sua ascensione in cielo, tutto accadde nella volontà di Dio secondo la Parola di Dio. E dopo in Ebrei cap. 10, ci viene detto che tramite un sacrificio che era secondo la volontà di Dio, noi siamo stati pure santificati e riportati indietro nella volontà di Dio. Ora comprendiamo dalle Sacre Scritture, che il ministero del profeta promesso di venire prima del grande e terribile giorno del Signore, era nella volontà di Dio, collegato allo scopo di portare la Chiesa di Gesù Cristo indietro a come essa era al principio.

Noi dobbiamo comprendere che tutti i ministeri nel corpo di Cristo sono secondo la Parola e la volontà di Dio. C’è posto per ogni altra cosa in tutte le altre chiese, denominazioni e religioni; ma non nel corpo di Cristo, non nella Chiesa del nostro Signore. Egli è il capo e noi siamo il corpo, ed Egli piazza i ministeri nella chiesa secondo la Sua parola e la Sua volontà. E perciò, il ministero dell’Apostolo Pietro, di Giovanni, di Giacomo, dell’Apostolo Paolo, erano nella volontà di Dio secondo la Parola di Dio, nella Chiesa del Dio vivente. Questo noi lo dobbiamo applicare al ministero del fratello Branham, ed io vado un passo avanti: se c’è un ministero piazzato da Dio in questo tempo, deve essere nella volontà di Dio, secondo la Parola di Dio.

Non c’è più posto per le interpretazioni, quel tempo è finito, noi stiamo entrando nell’ultima fase prima del ritorno di Cristo, muovendoci verso la totale restaurazione, con la stessa potenza di Dio come manifestata al principio.

Dopo comprendiamo dalle Sacre Scritture, che le cose non sono soltanto promesse, ma ci sono anche predizioni; ci sono promesse per la chiesa e promesse per Israele. Le predizioni sono in generale, per esempio: in merito a guerre e rumori di guerre; a quello che avrà luogo prima che il nostro Signore ritorni. Persino quando si giunge a quelli che appaiono pure sulla scena e fanno grandi segni e prodigi, per attirare discepoli dietro di loro; come disse il nostro Signore in Matteo 24:24, «perché sorgeranno falsi cristi e falsi profeti, e faranno grandi segni e prodigi da sedurre, se fosse possibile, anche gli eletti.» Dunque, noi vediamo l’adempimento pure di questo, e perciò dobbiamo provare ogni cosa con la Santa Parola di Dio. Grandi segni e prodigi, profetizzando, cacciando demoni, come il nostro Signore dice in Matteo 7, dal verso 21, ed ancora: Falsi cristi, falsi unti, falsi profeti, ma segni e prodigi.

Cari, qui c’è la nostra prova, e noi dobbiamo provare ognuno, ogni predicatore, ogni operatore di miracoli che mai predichi, noi dobbiamo dare la parola test: Predica egli lo stesso vangelo come l’Apostolo Pietro, Paolo e il rimanente al principio. Oppure crede in una trinità, in un battesimo trino; segue gli insegnamenti apostolici oppure crede quello che è chiamato: Il credo apostolico. Cari, il tempo è giunto, la luce è venuta tramite la Parola rivelata di Dio, e la luce è separata dalle tenebre. Dio ci ha mandato un profeta, in questo tempo di confusione, per riportarci indietro alla Parola di Dio. Cari, io reputo un grande privilegio di aver conosciuto il fratello Branham personalmente per dieci anni. Dalla prima riunione, dal primo momento nel 1955 io seppi nel mio cuore: Questo è un uomo mandato da Dio. E dopo, naturalmente, arrivando a conoscere sempre più il Suo ministero, assistendo alle riunioni negli Stati Uniti, visitandolo a casa sua. Cari, io credo che era ordinato dal Dio onnipotente per me, di avere una parte diretta nella diffusione del messaggio del tempo della fine. Chiaro come il cristallo, nessuna interpretazione, né aggiungere, né togliere dalla Parola di Dio, ma i veri insegnamenti della Bibbia, per riportarci indietro nella volontà di Dio.

Cari, io credo al 100% il messaggio del tempo della fine, credo nel ministero di William Branham, come credo nel ministero di Giovanni il Battista e dell’Apostolo Paolo. Ma non credo una sola interpretazione, neanche una, neanche una; e mi applico a non farlo mai. Per me soltanto la Parola di Dio rimane per sempre. Ogni interpretazione, fuorviamento, e togliere dalla verità. Ma la parola di Dio rivelata a noi, predicata dal servitore di Dio e profeta ci riporta indietro nella volontà di Dio.

Se noi possiamo avere qualche servizio per voi, cari, dovunque possiate essere sulla terra, per favore fatecelo sapere. Possa Dio benedirvi ed essere con voi fino alla prossima volta, nel nome santo di Gesù, amen.